Fabulamundi: Villa Dolorosa di Rebekka Kricheldorf

Impressioni su Villa Dolorosa di Rebekka Kricheldorf
di Valentina Meriano

Il luogo che ci viene presentato è una villa, dove si sta svolgendo una festa di compleanno, i giusti ingredienti per un clima allegro e festaiolo, ma uno sguardo più attento ci rivela un altro sentimento: noia.
I personaggi di questa storia sono principalmente quattro fratelli che vivono grazie all’eredità lasciatagli dai genitori, consistente quasi esclusivamente della villa in decadenza dove abitano.

P1020546

Andrej, il fratello maggiore, è completamente preso da quello che nella sua testa è una romanzo, intitolato : “ Autentico”. La trama continua a cambiare, non riesce a portarlo verso una conclusione, come nella vita non riesce a prendere delle decisioni.

P1020547

Olga, professoressa, si sente superiore ai fratelli perchè ha un lavoro, ma anche lei è vittima del vuoto, la sua vita non le piace ma non fa niente per cambiarla, vede ogni suo desiderio ormai irrealizzabile, ogni occasione di cambiamento, perduta.
Irina, studentessa universitaria, o almeno così dovrebbe essere, l’indirizzo da lei scelto le sembra quello sbagliato, quindi non vale la pena continuare, l’anno seguente cambierà corsi, purtroppo tutti gli anni l’indirizzo è quello sbagliato.

P1020548

In lei, come negli altri fratelli, domina un continuo senso di sbaglio, di indecisione.
Mascha, casalinga, sposata con un uomo che non ama e dal quale non vuole avere figli. Pur essendo la più giovane, non vede più scelte, questo la porta a buttarsi in un rapporto clandestino, che la frustrerà fino al tentato suicidio.
Quando si legge questo testo si percepisce una grande pesantezza, come se si fosse alla presenza di una continua routine negativa che questi fratelli perpetuano, anno dopo anno, giorno dopo giorno.
Sembra quasi che non vogliano cambiare la loro situazione.
Una storia tristemente contemporanea, dove regna l’impossibilità di una rivincita verso la vita.

P1020549

Le immagini di Tag cloud su Google Search.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...