Wakening the sleeping beauty. Dove la natura è voce delle nostre emozioni [Rebecca Valloggia]

SUSANNA BELTRAMI per DanceHaus
ALESSANDRO CHIARATO per IED

BASE MILANO- Via tortona. 25 maggio 2017

 

 

 

Uno spettacolo performativo che parla da sè. Uno sposalizio tra il corpo di ballo della DansHaus di Milano e gli studenti dell’istituto europeo di Design che hanno dato vita a un’atmosfera ricca di coinvolgimento emotivo all’interno di uno degli spazi del Base Milano.
Una sala lunga e stretta in cui gli spettatori, in contatto ravvicinato con spazio scenico, attori e oggetti di scena, sembrano integrarsi nella performance. Una sorta di percorso rituale in cui è fortemente sottolineato il rapporto tra l’uomo e la natura.

Il sipario si apre su una classe di scolaretti, ben vestiti e composti ai loro banchi di scuola, con una sequenza sonora fatta di suoni meccanici che accompagna la coreografia dei performer, fatta di gesti semplici e ripetitivi. Con l’accelerarsi e l’evolversi della musica, più insistente e stridula, anche il ciclo dei movimenti degli attori si fa più veloce ma meno aggraziato, creando tutta una serie di sonorità fatte di colpi di pugni sui banchi e piedi sbattuti per terra, fino a un simbiotico atto di ribellione in cui gli studenti, alzandosi improvvisamente dalle sedie, incominciano a muoversi nello spazio scenico.

 

 

L’aula di scuola sparisce improvvisamente, i banchi vengono ribaltati a terra e poi accatastati con violenza sul fondo della sala. Una pioggia di bottiglie di plastica viene sparsa per il palcoscenico, invadendo anche gli spettatori. Un tripudio di sonorità abbinate all’energia primordiale espressa dai movimenti dei performer che creano un’atmosfera molto simile al Blaubart di Pina Baush, rendendo estremamente vivo e sentito il momento, strappando alle volte anche qualche sorriso, per alcune gestualità goffe e grottesche.

Lo scenario successivamente muta ancora: Il momento di caos e ribellione inizia a prendere a forma, i movimenti del corpo sono più chiari e puliti, più dolci e armoniosi quasi come se fosse una maniera per richiamare l’attenzione di una forza sovrannaturale, di una figura che rimanda a quella dello sciamano, dal copricapo imponente con il teschio della testa di un animale, il mantello scuro di pelliccia e il portamento solenne.
Ed ecco palesarsi la figura di un uomo, che a passo sicuro si avvicina con calma ai suoi devoti che lo accolgono nel cerchio da loro formato e per dare inizio a un vero momento di venerazione, il momento in cui l’uomo, rappresentato dai performer, cerca in maniera esasperata un contatto con la forza della natura, rappresentata in questo caso dallo sciamano, indiscusso mediatore tra cielo e terra.
Il passaggio scenico della venerazione è sicuramente il perno di tutta la performance, dal quale è ben chiara la sequenza evolutiva di origine (l’uomo di sveglia e si ribella ai vincoli della società) di sviluppo (espressione psicofisica di un ritorno al primitivo) ed epilogo, passaggio conclusivo in cui il contatto tra uomo e madre natura ha raggiunto una così alta forma spirituale che permette alle vere forze della terra, ai quattro elementi di cui siamo fatti, di palesarsi come delle figure umane, caratterizzate da costumi scultorei che sembrano concretizzarne l’aura.

 

IMG_1176

Le modalità espressive date dalla bravura dei performer e dalla coreografia a forte impatto visivo curata dalla Beltrami, insieme alle capacità progettuali e creative dei ragazzi dello Ied nel realizzare scenogafie, luci e costumi mi ha permesso di ricevere un forte messaggio di sensibilità data dall’unione di due importanti scuole d’arte milanesi, che sono state in grado di realizzare un emozionante performance site specific in cui fa da padrone un percorso di dinamica emozionale UOMO-ANIMALE-UOMO.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...